in ,

RED BULL: La decisione sul fornitore del DRIVE UNIT sarà presa entro la fine dell'anno

Il team leader della Red Bull Christian Horner ha fissato la fine dell'anno solare come scadenza per determinare il fornitore di propulsori che il team utilizzerà nel 2022.

Honda è di recente ha scioccato il mondo della Formula 1 con l'annuncio del ritiro dalla regina del motorsport dopo il Gran Premio di Russia del prossimo anno e la partenza del fornitore giapponese al team Red Bull in AlphaTauri metterlo in guai considerevoli. Ecco perché il capo del team Red Bull, Christian Horner, ha già fissato una scadenza entro la quale il team austriaco deciderà come (o meglio con chi) procedere.

“Ovviamente, ci sono tre fornitori di propulsori sul mercato ed è logico che ci metteremo in contatto con loro. Idealmente, la decisione verrà presa entro la fine dell'anno " ha sottolineato Britannico alla testa Red Bull.

In questi giorni in pubblico circolano vocida cui provengono Mercedes prendi già il carrello e se non ci sono progressi in termini di accordo con nessun altro produttore, è un'opzione realistica sviluppo di proprie unità di propulsione, ovviamente con quello esistente Infrastruttura Honda ed esperti.

La Red Bull, in collaborazione con Honda, è arrivata terza tra i costruttori la scorsa stagione, ed è attualmente al secondo posto quest'anno.

Regolamento FIA stipulare che il costruttore, collaborando almeno con i costruttori, debba fornire i motori a chi non ha altre opzioni. In questo caso, lo è Renault, che nel 2022 fornirà solo le proprie unità propulsive (per ora) squadra di fabbrica, a cui verrà assegnato un nuovo nome Alpino. In questo caso, quindi, i francesi non hanno altra scelta che farlo di nuovo funziona con Red Bull, da cui si è già separato un bel po ' brutto modo.

Ma se torniamo a un passato non così lontano, ricorderemo che lo è Red Bull ha trascorso i suoi giorni migliori proprio in collaborazione con Renault. Questa connessione ha creato quattro consecutivi titoli del costruttore (2010-2013) e sebbene lo abbiano fatto Renault in Red Bull ufficialmente sciolti nel 2015, siamo i motori della Renault nelle auto da corsa del team Red Bull si sono incontrati per altre tre stagioni complete, ma sotto il logo del produttore di orologi svizzero TAG Heuer.

Sebbene la scadenza per registrazione delle unità di potenza solo per la stagione 2022 maja 2021, ha preso il comando Red Bull ha deciso di decidere in merito entro la fine di quest'anno solare per guadagnare il tempo necessario design la migliore macchina da corsa possibile.

"Non rimanderemo la decisione fino a maggio del prossimo anno. La Red Bull ha obiettivi alti. Vuole vincere, vuole essere competitivo e vincere campionati. Dobbiamo unirci e fare un'analisi dettagliata delle opzioni a nostra disposizione per mettere insieme la migliore macchina possibile il prima possibile ", Aggiunge Horner.

HÜLKENBERG: Ci sono troppi corridori che cercano un posto in FORMULA 1

Quando HAMILTON e WOLFF firmeranno un nuovo contratto con MERCEDES?