in ,

LIBERTY MEDIA ha investito nel team della serie INDYCAR

Liberty Media, il proprietario di maggioranza della Formula 1, ha acquistato una partecipazione nel team Michael Shank e Jim Meyer nella serie IndyCar. E qual è lo sfondo di questo loro investimento?

Iz Stati Uniti d'America arriva una notizia piuttosto sorprendente. Liberty Media, la maggioranza possiede uno sport motoristico di classe reale, ha assicurato azioni del team corse Meyer Shank Racing, che appare nella serie IndyCar e l'American Sports Car Championship.

Sorge la domanda sul perché proprietario della Formula 1 interessato a questo investimento? Chiaramente sì Liberty Media viene dagli Stati Uniti e IndyCar, con la sua famosa corsa Indy 500, ha ancora un enorme carisma dall'altra parte dello stagno. Anche Liberty Media è stata considerata una candidata per lo scorso anno acquisto della serie IndyCar. Questo è stato ora fatto da una leggenda delle corse Roger Penske. Affari con la squadra Meyer Shank Racing si è conclusa la rete aziendale Jim Meyer, che ha già lavorato con Liberty Media.

James Meyer e Michael Shank metteranno in pista un'altra macchina da corsa la prossima stagione, che consentirà loro di investire in Liberty Media, il proprietario di maggioranza della Formula 1.

Con un investimento Liberty Media la squadra sarà probabilmente in stagione 2021 metti un'altra macchina da corsa in pista, accanto ad essa Dallara-Hondegestito da Jack Harvey. Ci sono anche piloti nella conversazione per la seconda macchina da corsa Formule 1, che rimarrà senza posto nella stagione 2021. Per esempio Sergio Perez in Kevin Magnussen. La squadra voleva entrare nella serie IndyCar già nel 2012, ma è stato solo nel 2017 che ci fu una collaborazione con il team nella gara della Indy 500 Andretti Autosport. Nelle stagioni 2018 e 2019, il team di Meyer Shank ha lavorato con il team Schmidt stessae quest'anno si esibiscono in modo indipendente.

YAMAHA non sostituirà la RUSSIA nonostante una lunga assenza

La TURCHIA vuole tornare al calendario delle gare di FORMULA 1