in , ,

Akio TOYODA: Finalmente le persone hanno VISTO la realtà dei veicoli ELETTRICI

Il presidente della Toyota Akio Toyoda respinge la tesi secondo cui i veicoli elettrici sono l'unica via da seguire per l'industria automobilistica. Sembra sempre più che avesse ragione.

Akio Toyoda si è dimesso dalla carica di amministratore delegato della Toyota all'inizio dell'anno a causa dei dubbi, principalmente, sulla sua gestione dell'azienda una conseguenza della lenta introduzione dei veicoli elettrici. Ora è presidente dell'azienda e continua a insistere sul fatto che il rallentamento delle vendite ha giustificato la sua opposizione ai veicoli elettrici "le persone stanno finalmente vedendo la realtà" riguardo a questa tecnologia.

A riprova della fondatezza della riluttanza della sua azienda verso i veicoli elettrici, l'amministratore delegato ha citato crescita più lenta negli Stati Uniti. “Esistono molti modi per scalare la montagna della neutralità carbonica”, ha detto ai giornalisti alla Japan Mobility Fair.

Sebbene la crescita delle vendite di veicoli elettrici abbia subito un rallentamento, il mercato è ancora in crescita. Giornale Wall Street Journal riferisce che le vendite globali di veicoli elettrici nel 2022 aumentato del 63%., e nel 2023 è rallentata al 49%. Questo rallentamento ha particolarmente colpito mercato americano, dove le case automobilistiche GM e Ford stanno valutando la possibilità di rallentare la produzione di pick-up elettrici.

Toyoda afferma che questa è la prova di ciò "se le norme si formano sulla base di ideali, a soffrirne sono gli utenti comuni". Durante il mandato di Toyoda come CEO, l'azienda giapponese si è classificata al terzo posto tra le aziende che hanno maggiormente ostacolato gli sforzi del governo per frenare il cambiamento climatico, subito dietro ExxonMobil e Chevron. L’Organizzazione Mondiale della Sanità riferisce che già 3,6 miliardi di persone vivono in aree vulnerabili ai cambiamenti climatici, e che tra il 2030 e il 2050 questo fenomeno causerà 250.000 morti in più per anno.

I veicoli elettrici non sono solo incoraggiati dai legislatori, ma anche investitori, che vedono sempre più il futuro in questa tecnologia dopo il successo di Tesla. Il successore di Toyoda come CEO, Koji Sato, ha reso prioritario lo sviluppo di veicoli elettrici a prezzi accessibili e al Japan Mobility Show la casa automobilistica ha mostrato un paio di imminenti concetti completamente elettrici.

Toyoda ha detto che questi concetti sono il risultato dell'essere la casa automobilistica si è presa il suo tempo. Ha detto che l’azienda ha lavorato con i produttori di batterie e ha riflettuto attentamente su cosa fosse possibile fare. Ha sostenuto che la forza dell'industria automobilistica giapponese nel ottiene veicoli elettrici derivato dalla sua decennale esperienza e passato "esperienze con fallimenti".

Toyota non deve guardare molto indietro per vedere un esempio di guasto di un veicolo elettrico. Modello bZ4X è stato il primo tentativo del marchio, fallito a causa della delusione per l'autonomia e le specifiche della batteria. Fortunatamente, la casa automobilistica è riuscita a cavarsela da sola veicoli ibridi come ponte verso l’era elettrica, che secondo lui rappresentano anche la via da seguire più ecologica.

Il capo del reparto vendite nordamericano della Toyota afferma di sì domanda di veicoli ibridi “eccezionale”, quindi l'azienda sta ora lavorando per produrre quanti più veicoli ibridi possibile. Resta da vedere se questo sia un segno che l’attrattiva dei veicoli completamente elettrici è limitato, o che gli acquirenti sono alle prese con prezzi record dei veicoli, o qualcos’altro.

Aggiungi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. * Indica i campi obbligatori

Ferrari 499P MODIFICATA: l'hypercar di LE MANS entra nella produzione in serie

JIYUE 01 è il nuovo SUV di Geely che potrebbe sfidare il Model Y di TESLIN