in ,

ARES WAMI LALIQUE SPYDER: Era una BMW Z4

Non si può trascurare che la vettura è imparentata con modelli Maserati degli anni 'XNUMX.

Prima domanda: conosci l'azienda? Ares Design di Modena? È specializzato per far rivivere le icone delle auto sportive italiane. L'esempio più famoso è Pantera, sul modello del modello De Tomaso Pantera. Ares Wami Lalique Spyder era già stato annunciato per il 2020. Ora sembra che le cose siano diventate più concrete.

Dall'ala anteriore a cerchi in filo metallico e lo scarico è ogni elemento di design del modello Ares Wami Lalique Spyder ispirato alle leggendarie decappottabili di Anni '50 e '60 del secolo scorso. La caratteristica griglia del radiatore è un omaggio al modello Maserati A6GCS Frua, e il profilo, la linea del tetto e le prese d'aria laterali vogliono riflettere la meravigliosa semplicità delle auto così com'è Ferrari 250 GTCalifornia.

La Ares Wami Lalique Spyder è in un certo senso la versione italiana della vecchia BMW Z4

È interessante quello che c'è sotto pelle retrò. Questo è BMW Z4 della serie E85, ovvero la prima generazione Z4. La trasformazione è lunga 4,45 metri e largo 1,84 metri. È alta 1,25 metri. Comunque lo è Spyder a causa del passo 2,50 metri sembra un po' fuori proporzione. C'è una ragione per questo, ovviamente Quello della BMW base. Anche il telaio in alluminio è derivato dalla Z4 3,0 litri motore a sei cilindri con 231 KM in 300 Nm di coppia, insieme ad una trasmissione automatica a sei velocità. Anteriore e posteriore sono montati su pneumatici con cerchi in filo di dimensioni 225/40/18. Il corpo completamente nuovo è fatto fibra di carbonio, progettato e sviluppato dall'azienda Ares Modena nel Centro Stile. Oltre alla carrozzeria in fibra di carbonio realizzata a mano che conferisce all'auto un look retrò unico, è la prima vettura ad essere completamente progettata e decorata con interni e Cristalli Lalique.

L'interno è in stile retrò moderno...

Renè Lalique, artista del vetro e gioielliere che fondò l'azienda nel 1888 Lalique, lui creò figure di vetro, che campeggiava orgogliosamente sui cofani delle auto. Oggi, quell'eredità continua con i cristalli Lalique, che decorano l'interno e l'esterno del modello Wami Spyder. Questi sono realizzati artigianalmente nella fabbrica locale di Lalique Wingen-sur-Moder in Alsazia, che esiste dal 1922. Verranno realizzati dodici esemplari modello Wami Lalique Spyder. Disponibile in quattro colori compresi rosso amalfitano in Azzurro mediterraneo. Ares non rende noto il prezzo dell'usato Z4 dal look retrò.

Aggiungi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. * Indica i campi obbligatori

USA: LE CASE AUTOMOBILI POTRANNO ANCORA MEMORIZZARE LE CHIAMATE E GLI SMS PRIVATI DEGLI AUTISTI

Il capo della VW Schäfer: l'azienda "NON PIÙ COMPETITIVA"