in , ,

Ferrari da record di vendite nel 2023, 13.663 vetture consegnate

L'utile netto supera per la prima volta il miliardo di euro e si prevede che presto saranno sul mercato tre nuovi modelli

Perché un trasferimento spettacolare Stella della Formula 1 Lewis Hamilton da Mercedes a Ferrari, l'iconico marchio italiano è attualmente attivo titoli dei media globali. Allo stesso tempo, il fatto che il dipartimento per vagoni passeggeri nell'ultimo anno – diciamo così – si è guadagnato il naso d'oro. E non ha niente a che fare con La decisione di Hamilton, per andare a Maranello nel 2025.

Ferrari ha concluso il 2023 con un altro registrare i risultati: Il fatturato è aumentato a 5,970 miliardi (+17,2%), utile operativo rettificato (EBIT) a 1,617 miliardi (+31,8%) e l'utile netto è pari a z 1,257 miliardi (+34%) ha superato la soglia del miliardo di euro. Sono stati consegnati l'anno scorso 13.663 veicoli (+442 unità). In futuro probabilmente non ce ne saranno più, visto che si parla di "confine magico” 15.000 auto all'anno al massimo. Qualità più che quantità. Chi ne ordinerà uno nuovo adesso Ferrari Puro Sangua, dovrà essere paziente.

Ferrari Purosangue, dove ai clienti viene chiesto di pazientare

"Il 2023 è stato un anno di grande successo in cui abbiamo rafforzato il nostro marchio con una serie di traguardi che si riflettono nei nostri risultati finanziari senza precedenti. Il nostro utile netto ha superato per la prima volta il miliardo di euro, essendo aumentato del 34%, mentre il margine EBITDA annuo è salito al 38,2%. Ci aspetta un anno molto importante per la realizzazione del nostro piano industriale, che prosegue lungo un percorso attentamente tracciato. I risultati record del 2023, le ambizioni che abbiamo per il 2024 e l’eccezionale trasparenza del nostro portafoglio ordini ci permettono di guardare con maggiore fiducia al limite superiore degli obiettivi del 2026,” ha commentato il direttore generale Benedetto Vite.

Margine EBIT, cioè. la redditività dell'attività principale industriale, nel settore automobilistico, è aumentata del 300 punti base sull'incredibile 27,1 per cento. Nessun’altra casa automobilistica è attualmente così redditizia. In varie tabelle riassuntive dell'andamento economico Ferrari, appaiono solo sotto forma di variazioni percentuali due segni negativi. Il primo riguarda le vendite motori (-18%), risultato dovuto principalmente al calo delle consegne per Maserati, il cui contratto scade a fine 2023. Il secondo minus riguarda la cessione a La Cina continentalein Hong Kong e via Taiwan, che è diminuito del 4% a 1.490 unità, principalmente a causa di un forte calo nell’ultimo trimestre dell’anno: 118 veicoli in meno (-25%). In altre regioni, invece, il numero delle consegne è aumentato: Nella regione (Europa, Medio Oriente/Africa) l'offerta è aumentata del 1,8%, v Nord e Sud America za 10,6%, nei restanti paesi APAC (Asia-Pacifico), invece, è rimasto praticamente invariato.

FerrariRoma Ragno

Nel comunicato si legge che nel corso dell'anno il numero di consegne è aumentato a causa del modello purosangue, in accelerazione nella seconda metà dell'anno, e per l'aumento del numero di consegne modelli 296 e SF90. Prime consegne del modello Ragno Rom iniziato nel quarto trimestre. Nel corso dell'anno sono state completate le consegne dei modelli F8, il ciclo di vita del modello Portofino m ma stava per finire. Incrementate anche le consegne di serie speciali, guidate dalla famiglia 812 Competizione. Assegnazione del modello Dayton SP3 è continuato come previsto. Il portafoglio prodotti per il 2023 comprendeva undici modelli con motori a combustione interna e quattro modelli con motori ibridi, che rappresentano rispettivamente il 56% e il 44% delle consegne totali.

Una ricca ricompensa per i dipendenti: tutti riceveranno 13.500 euro!

Previsioni per il 2024, cioè. la previsione per l’anno in corso, che tiene conto dei fattori positivi e negativi stimati in bilancio, evidenzia un fatturato netto superiore al 6,4 miliardi di euro e un margine EBIT ancora superiore a 27%. "Il portafoglio ordini copre il 2025 e ci riempie di fiducia per il futuro, ma occorre restare con i piedi per terra per continuare a crescere nella fascia alta del piano e consolidare i margini percentuali, che sono previsti in ulteriore aumento verso la fine del il nostro piano industriale.Vite ha spiegato in una teleconferenza con gli analisti, prevedendo che ciò potrebbe accadere bonus per ciascun dipendente quest'anno ha raggiunto ca 13.500 EUR.

Di questi risultati e numeri l'amministratore delegato della Ferrari Benedetto Vigna non può che ridere. Anche i dipendenti avranno un sorriso sulle labbra, poiché riceveranno 13.500 euro ciascuno!

Vite si concentrò sull'atteso crescita delle vendite nel settore stile di vita e sui progressi compiuti sul campo neutralità climatica. In relazione alle attività personalizzazione è il direttore generale Maranello spiegato la filosofia"Ferrari diverse per momenti diversi, Ferrari diverse per Ferrari diverse". Vite aggiunto: “Inaugureremo l'e-building a giugno, esattamente due anni dopo l'ultimo giorno dei mercati dei capitali. Con l'introduzione di tre nuovi modelli arricchiremo ulteriormente la gamma dei prodotti sportivi."

Aggiungi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. * Indica i campi obbligatori

La nuova Lancia Ypsilon: la serie speciale Cassina mostra TUTTO

Volkswagen sta avviando una società di intelligenza artificiale