in ,

Chery vuole produrre automobili in Europa già quest'anno

A quanto pare, il marchio cinese vorrebbe utilizzare la vecchia fabbrica Nissan di Barcellona

Come sappiamo BYD progetta la sua fabbrica di automobili in Ungheria e abbiamo pensato che sarebbe stata la prima fabbrica di un produttore cinese in Europa. Ma Chery poteva superato da BYD. L'azienda cinese vuole avviare la produzione quest'anno Barcellona - v ex fabbrica Nissan, che dovrebbe utilizzarlo insieme ad una società spagnola Motori elettrici.

A questo scopo, l'azienda Chery macchina ha firmato un accordo di joint venture con Motori elettrici, come riportato Reuters, che si riferisce al governo regionale catalano e Motori elettrici. Nissan ha già chiuso una fabbrica con 2021 posti di lavoro nel 1.600. Chery intende ripristinare alcuni di questi posti di lavoro. Inizialmente Chery vuole produrre veicoli con questo marchio Omoda. Inoltre, si prevede che anche le auto dell'azienda verranno prodotte a partire dal quarto trimestre del 2024 Motori elettrici, che è l'azionista di maggioranza della joint venture. Secondo il giornale Automobilwoche dovrebbero essere veicoli di marca Ebro, di proprietà della società Motori elettrici. È stato annunciato perfettamente camioncino elettrico, visionabile sul sito Ebro. È stata presentata alla fine del 2022. È previsto anche un veicolo per la consegna, ma non ci sono ancora foto.

Si dice che Chery produca prima il modello Omoda nell'ex stabilimento Nissan di Barcellona.

La fabbrica ne è la conferma Quello di Chery chiaro impegno per l'Europa, ha affermato il direttore Chery Europe Jochen Tueting. L'azienda è"è venuto per restare". Chery ha annunciato, tra le altre cose Omodo 5 EV per l'Europa, un elettrico lungo 4,40 metri Suv, che dovrebbe arrivare in Germania nella prima metà del 2024, come annunciato a gennaio. Fu annunciata anche una versione a combustione interna. Chery vuole stabilire un marchio anche in Germania Jaecoo ed Exlantix. A differenza della maggior parte dei produttori cinesi, Chery vuole offrire non solo auto elettriche, ma anche motori a benzina puliti e ibridi plug-in.

Inoltre, insieme a EV Motors, produrranno anche il pick-up elettrico del marchio dell'Ebro

Spagna è per Germania il secondo produttore automobilistico più grande d’Europa. Dal 2020, il Paese tenta con l’aiuto degli aiuti pandemici Dell'Unione Europea attrarre investimenti da parte dei produttori di auto elettriche e batterie. Lo è da allora Volkswagen ha annunciato che produrrà i suoi nuovi modelli elettrici entry-level in Spagna. Anche Renault Intende Palencia e Valladolid per realizzare auto come SUV a combustione interna Austral. I primi stabilimenti europei di produttori cinesi sono probabilmente legati allo scetticismo nei confronti Importazioni cinesi. L’Unione Europea sta attualmente indagando se i produttori cinesi di auto elettriche ricevano sussidi sussidi statali ingiusti. Se così fosse (come ha recentemente sostenuto l’Istituto per l’Economia Mondiale in uno studio per BYD), potremmo introdurre consuetudini penali.

Aggiungi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. * Indica i campi obbligatori

Le nuove interessanti auto elettriche della Honda sono solo per la Cina

Studi dimenticati: l'Audi Scorpion del 2013