in , ,

Studi dimenticati: prototipo Mazda 802 del 1963

Sulla base dello studio del motore Wankel è stata creata la serie di modelli Cosmo, che ha accompagnato il produttore negli anni '90.

Mazda è z Motori da passeggio divenne famoso in tutto il mondo. In alcuni veniva installato questo particolare tipo di motore le auto sportive più famose nella storia così com'è RX-7, introdotto per la prima volta negli anni '60.

Uno dei primi veicoli con motore rotativo era un modello 802 Cosmo. Si trattava di un concetto molto speciale presentato al salone dell'auto del Tokio nel 1963.

Nascita

È al salone dell'auto giapponese Kenichi Yamamoto, il "padre" del motore rotativo Mazda, ha presentato la sua creazione ad appassionati e giornalisti. Era circa coupé compatta, lungo poco più di 4 metri, dotato di Motori da passeggio e nominato internamente 8A.

Dopo la presentazione a Tokyo je Mazda ha iniziato a produrre un piccolo lotto 60 veicoli, che erano per lo più disponibili ai concessionari giapponesi come auto di prova. Ogni esemplare era nella sua interezza fatto a mano (un'auto al giorno) e ha ricevuto subito un riscontro estremamente positivo da parte del pubblico.

L'eredità del motore Wankel

Recensioni positive modela 802 incoraggiò Mazda a dedicarsi completamente al progetto che nel 1967 ebbe effettivamente inizio produzione seriale. La prima generazione, denominata L10A, utilizzava un motore Wankel a doppio rotore con cilindrata 0810 998 cc in 110 KM.

L10A era anche dotato di Carburatore Hitachi e un cambio a quattro velocità. Interessanti anche le caratteristiche di guida: la velocità massima era 185 kmh, a 400 metri dalla città in cui ha guidato 16,4 secondi. Fino al 1972 la Cosmo venne ceduta 343 unità, per poi essere ristrutturato fino al 1995 quattro generazioni.   

Aggiungi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. * Indica i campi obbligatori

La supercar a idrogeno da 765 CV di Hyundai arriverà nel 2026

VW Santana: quando i brasiliani costruirono un'auto tedesca in Cina