in

YAMAHA non sostituirà la RUSSIA nonostante una lunga assenza

La Yamaha ha confermato che Valentino Rossi, risultato positivo al test Covid-19, non guiderà nemmeno nella seconda gara ad Aragon. Il team ufficiale della casa motociclistica giapponese ha deciso di non cercare un driver sostitutivo per questo.

Perché lo era Valentino Rossi positivo per nuovo coronavirus, driver Yamaha non è solo assente dall'attuale weekend di gare MotoGP in Aragona, ma mancherà allo stesso circuito anche il prossimo fine settimana. La sua squadra lo ha confermato domenica mattina a comunicato stampa.

"Le misure italiane riguardanti l'infezione da Covid-19 stabiliscono che qualsiasi persona risultata positiva è autoisolata per dieci giorni dal momento del test", dice nel messaggio detto. In caso di Russia il test è stato eseguito giovedì, 15 ottobre. Quindi, l'italiano deve rimanere in quarantena fino al 25 ottobre.

Ecco perché lo farà Rossi poteva solo competere nella corsa per Gran Premio d'Europa v Valencia, in onda tra il 6 e l'8 novembre. Deve farne un altro prima di quello Test PCR, dove ovviamente il risultato deve essere negativo.

Come hanno detto a Yamaha, un driver sostitutivo per Russia non sarà nemmeno il secondo fine settimana MotoGP v Aragona. Questa decisione è dovuta al grande stress che grava sui membri del progetto MotoGP di Yamaha in questa stagione, che è fortemente influenzato dal Covid-19. Ecco perché abbiamo deciso di non appesantirli ulteriormente ", hanno scritto in una dichiarazione.

Il team sta già lavorando numero ridotto e in circostanze difficili, la direzione ha deciso di non gravare sulla squadra stress aggiuntivoperché dovrebbero adattarsi al nuovo guidatore che dovrebbe farlo Rossi sostituito solo per un singolo weekend di gare.

Prima di allora, c'erano molte speculazioni sul possibile ritorno del collaudatore Yamaha Jorge Lorenzo. Ma perché lo spagnolo è solo a causa della pandemia poco testato, questa opzione è stata rapidamente esclusa. Anche i nomi di altre serie di corse sono stati menzionati nel dibattito pubblico, ma lo sono Yamaha porre fine alla speculazione con un comunicato stampa.

RIO DE JANEIRO risponde all'opposizione di HAMILTON

LIBERTY MEDIA ha investito nel team della serie INDYCAR